ILFESTIVAL

Acusmatiq Festival, festival internazionale di musica elettronica sperimentale, è giunto alla sua decima edizione affermandosi come uno dei più longevi festival di musica elettronica nazionali.
Un evento imperdibile che avrà inizio giovedì 30 luglio e terminerà domenica 2 agosto, nella meravigliosa cornice della Mole Vanvitelliana, la storica struttura che caratterizza il suggestivo porto di Ancona.
Quattro giorni ricchi di esibizioni uniche, artisti internazionali, pubblico da tutta Italia e dall’estero, giornalisti del settore, che potranno assistere a concerti, live & DJ set, conferenze e videoinstallazioni.
Questo decimo anniversario conferma Acusmatiq come una realtà in continua trasformazione il cui obiettivo rimane quello di raccontare in maniera trasversale e libera i possibili rapporti tra musica e tecnologia, soffermandosi sulle esperienze di confine, mettendo a confronto gli strumenti e le estetiche del presente con quelle del passato e quelle (possibili) del futuro.

Acusmatiq X Festival propone alcune nuove produzioni di classici della musica elettrocustica del ‘900: “In C” di Terry Riley, in collaborazione con l’Orchestra Filarmonica Marchigiana e la Rassegna di Nuova Musica di Macerata. “Maritime Rites Ancona” di Alvin Curran in una versione appositamente realizzata dall’autore per Ancona con performers in navigazione su barche. A completare il focus sulla musica d’avanguardia del ‘900 americano, la proiezione del video “Rice and Flowers” con musica di Phill Niblock.

Altro importantissimo evento sarà il live dello storico e seminale gruppo inglese Clock DVA, del 1 Agosto e come sempre pionieristici live-set di musica sperimentale.

Tra le produzioni del festival ques’anno troviamo, il 2 Agosto, un’evento unico nel suo genere: ASMOC 01- Acusmatiq Soundmachines Modular Circus. Un esperimento che prevede undici performance con synth modulari, intorno al neoclassico tempietto Vanvitelliano ed una spettacolare conclusione con l’interconnessione di tutti i sistemi grazie ad una macchina costruita da Soundmachines, sponsor dell’evento. Un evento che combina l’attenzione verso il fenomeno della rinascita del synth modulare con una sua peculiare dimensione “architettonica”, il tutto con la supervisione di Enrico Cosimi, autentico punto di riferimento dell’elettronica italiana.
Non mancano come di consueto momenti didattici e conferenze: Venerdì 31 luglio si parlerà di innovazione tecnologica applicata alla musica nell’ambito della Macroregione Adriatico-Ionica, con l’intervento dell’Università Politecnica delle Marche, partner di Acusmatiq e di Miha Ciglar del festival Sloveno “Earzoom”.

Mentre Sabato 1 Agosto si parlerà delle prospettive del synth Italiano, dei nuovi marchi e dei progetti che stanno portando avanti una tradizione importante che proprio nella regione Marche ha avuto il suo epicentro.

Ad ampliare il programma del festival ci pensano un’anteprima il 21 luglio con la presentazione del libro “Muro di casse” di Vanni Santoni e due eventi speciali, un prologo e un epilogo che sottolineano il profondo rapporto di Acusmatiq Festival con il territorio: il 17 luglio presso l’antico borgo montano di Elcito e il 29 agosto nella città di Osimo.

Paolo F. Bragaglia

Acusmatiq is an experimental electronic music international festival, reaching its 10th edition and establishing itself as one of the longest running national festival of its kind. An unmissable event starting thursday July 30th, and will end sunday August the 2nd, in the amazing location of the Mole Vanvitelliana in Ancona, Italy.
Four days full of unique performances will prove Acusmatiq a reality in continuous transformation.
The aim of the festival is to discover, in an all-embracing and free way, possible links between music and technology, to show boundary experiences, to compare tools and present aesthetics with past and future (possible) ones.

Acusmatiq’s past editions guests have been the likes of Christian Fennesz, Murcof, Howie B, Alexander Hacke, Robin Guthrie, Thomas Brinkmann, Chris Cutler, Biosphere, Chris & Cosey, Oval, Mouse on Mars, Alva Noto, Yann Tiersen, John Foxx, Mika Vainio, Robert Lippok and many more.

The 4 days event’s program offers two new productions of classic XX Century electro-acoustic music: “In C” by Terry Riley, collaborating with Marche Philarmonic Orchestra and “Rassegna di Nuova Musica di Macerata”, along with “Maritime Rites Ancona” by Alvin Curran, in a especially made version with performers sailing in the port of Ancona. The cherry on top will be the video projection of “Rice and Flowers” with music by Phil Niblock, to complete the vision of the american XX Century Avantgarde.

On the 1st of August, another important event will be the live performance of the historical band Clock DVA, one of the most influential acts for experimental and electronic British music since the 80’s.

Among the performances and conferences this year, we find, on the 2nd of August, a unique event, ASMOC 01 – Acusmatiq Soundmachines Modular Circus: eleven live modular synth shows, around the neo-classical “Tempietto Vanvitelliano”, and a spectacular conclusion with the inter-linking of all the systems, thanks to an original and especially built device by Soundmachines, event sponsor.
The show mixes the focusing toward the rebirth of the modular synth music with an extraordinary “architectural” dimension.
Professor Enrico Cosimi, authentic milestone of the italian electronic and modular scene, will overlook this last live complex event.
There will be in-depth analysis moments with a technological innovation conference applied to music concerning the larger Adriatic and Ionian region, in collaboration with the “Università Politecnica delle Marche”, in partnership with Acusmatiq, and Miha Ciglar from the slovenian festial “Earzoom”.

On the 1st of August, there will be a conference on Italian synth’s perspective, new brands and projects that are maintaining and keeping alive an established scene, that in the Marche region, had its core from the 60’s through the 80’s.

Paolo F. Bragaglia

btt