Festival

Acusmatiq, festival internazionale di musica elettronica elettroacustica e sperimentale, è giunto alla sua dodicesima edizione, affermandosi come uno dei più longevi festival nazionali del genere. Un evento imperdibile che avrà inizio Venerdì 28 luglio e terminerà domenica 30 luglio, nell’impareggiabile cornice della Mole Vanvitelliana di Ancona.

Tra giorni ricchi di esibizioni uniche che confermano Acusmatiq come una realtà in continua trasformazione, il cui obiettivo rimane quello di raccontare in maniera trasversale e libera i possibili rapporti tra musica e tecnologia, soffermandosi sulle esperienze di confine, mettendo a confronto gli strumenti e le estetiche del presente con quelle del passato e quelle (possibili) del futuro.

Altri punti fondamentali della filosofia di Acusmatiq sono,: le nuove produzioni legate a forme innovative di produzione e fruizione musicale, il legame con il territorio, sede del distretto storico della produzione di strumenti musicali elettronici italiani e la collaborazione con l'Università Politecnica delle Marche per la ricerca, i workshop ed i seminari. 

Ospiti di Acusmatiq nel corso delle 9 precedenti edizioni sono stati artisti internazionali come Christian Fennesz, Murcof, Howie B, Alexander Hacke, Robin Guthrie, Thomas Brinkmann, Chris Cutler, Biosphere, Chris& Cosey, Mouse on Mars, Alva Noto, Yann Tiersen (in un'inedita formazione elettronica), John Foxx, Mika Vainio, Robert Lippok, Monolake, Byetone, Clock DVA, Otolab assieme a e moltissimi altri, proposto i lavori installativi e performativi di numerosi artisti: dal collettivo Zapruder all’artista americano Phil Niblock. 


Il tema di quest’anno sarà il viaggio nel suono ed attraverso il suono, per sua natura un medium che si espande nello spazio raggiungendo letteralmente la fisicità dell’ascoltatore, ma anche un evento che si espande nello tempo, simbolo immateriale del senso di movimento che è sostanza di ogni viaggio.

La naturale propensione del festival all'innovazione farà si, che come ogni anno, ci siano degli esperimenti performativi che esplorano tra le produzioni originali di Acusmatiq XII ci sarà SoundTRACK #1 un’installazione sonora in movimento, con la spazializzazione dei suoni affidata ad autovetture.Una prosecuzione/evoluzione dell’esperimento “Frequenze mobili” dello scorso anno. Due saranno le produzioni musicali realizzate appositamente per questa unica, spettacolare modalità di esecuzione, la prima in collaborazione con lo storico gruppo di elettronica inglese The Future Sound of London e l'altra con l'Università Politecnica delle Marche.

ASMOC 03 - Acusmatiq Soundmachines Modular Circus: la terza edizione di questa spettacolare performance parte dal tema del viaggio e prevede dodici brevi performance di dodici artisti con synth modulari ed una imponente conclusione con l’interconnessione di tutti i sistemi. Il tema di quest'anno, il viaggio, entrerà a pieno titolo nella performance e come motivo di ispirazione nella forma di "musique concrete" di spezzoni di registrazioni effettuate lungo un viaggio in autobus tra Ancona e Roma. Il tutto con la supervisione di Enrico Cosimi, autentico punto di riferimento della musica elettronica italiana.

Come è ormai tradizione, in collaborazione con l’Università Politecnica delle Marche ci saranno incontri e seminari dedicati alle più recenti evoluzioni delle tecnologia applicate alla produzione musicale, in special modo relativi alle innovazioni degli sviluppatori dell’area Marchigiana.